LA DIMENSIONE SOCIALE DECO

Grazie a Deco posso confrontarmi con il mondo del lavoro, consapevole di appartenere alla squadra giusta per vincere sfide importanti

Mattia Ranieri

Ufficio Amministrazione
da tirocinio formativo a contratto a tempo indeterminato

  1. Home
  2. |
  3. LA DIMENSIONE SOCIALE DECO

Le risorse umane sono da sempre considerate capitale fondamentale per la vita e lo sviluppo di Deco e, pertanto, rappresentano uno degli aspetti material identificati nella matrice di materialità dell’azienda.

I lavoratori

La struttura operativa di Deco, al 31 dicembre 2017, conta 100 lavoratori, di cui il 58% è rappresentato da operai, il 32% da impiegati ed il 10% da quadri direttivi e dirigenti.
Nel 2017, la percentuale di lavoratori assunta con contratto a tempo indeterminato è stata pari all’ 86.61%.
La politica aziendale assicura una gestione delle risorse umane nel rispetto dei diritti umani, senza alcuna discriminazione.

L’esercizio -chiuso al 31 dicembre 2017- ha permesso di conseguire un utile al lordo delle imposte di  6,01 mln di euro.
Il risultato netto è di 4,26 milioni di euro, in notevole aumento rispetto all’anno precedente (2,7 mln Euro).
Gli indicatori economici del 2017 confermano il trend positivo.

Assunzioni e cessazioni

Il monitoraggio del turnover fornisce un’indicazione del volume di assunzioni e cessazioni per il 2017 in rapporto all’organico.

Il dato in esame è importante anche per eventuali riflessi sui costi aziendali, in termini di riduzione dell’ammontare delle paghe o di aumento delle spese per l’assunzione di nuove unità. Nel triennio in esame sono state registrate 21 nuove assunzioni a fronte di 41 lavoratori che hanno abbandonato l’organizzazione, di cui 10 unità nel 2017.

Il flusso in entrata e in uscita delle risorse è sempre stato regolare, con un tipico turnover fisiologico proprio delle imprese ed effetto di normali eventi quali pensionamento, assunzione, licenziamento.
In quest’ultimo caso, ai lavoratori è concesso un preavviso di due mesi al fine minimizzare gli eventuali impatti sfavorevoli causati da tali cambiamenti sulle persone coinvolte e sulla relativa comunità.
In Deco il periodo di preavviso e/o le condizioni di consultazione e negoziazione sono specificate nell’accordo collettivo.

 

Benefit

I benefit previsti per i lavoratori a tempo pieno, oltre a quelli di legge (assicurazione sulla vita e congedo parentale) comprendono assistenza sanitaria, indennità di buonuscita e benefici contributivi. Ai lavoratori con contratti a tempo determinato sono attribuiti, oltre ai benefit previsti per legge, anche benefici contributivi.
I meccanismi di erogazione dei benefit non hanno subìto variazioni significative negli ultimi tre anni.

Formazione

Mantenere e migliorare il capitale umano attraverso la formazione significa accrescere le conoscenze e le competenze dei lavoratori e sviluppare, quindi, un know-how chiave per lo sviluppo di un’organizzazione.

Inoltre, una forza lavoro qualificata e consapevole accresce il valore del capitale umano dell’organizzazione e contribuisce ad incrementare la soddisfazione dei lavoratori, impattando direttamente sulle performance aziendali.

Nel 2017 sono stati attivati 48 corsi di formazione per la gestione delle competenze, in aumento nel  triennio in esame.

Il numero totale di ore di formazione pro-capite è stato di 2.654,50.
Sono state fornite 498 ore ai quadri direttivi, 1.440 ore agli impiegati, 675,5 ore agli operai e 41 ai dirigenti.
Non sono state considerate le ore di lavoratori somministrati, tirocinanti e consulenti esterni non lavoratori.

L’investimento maggiore in formazione è stato sostenuto per i quadri direttivi che nel 2017 hanno svolto in media 62,25 ore di formazione pro-capite.

Nel 2017 le ore di formazione totali dedicate alla salute e sicurezza sul lavoro sono state pari a 482,50, di cui 157 per i neoassunti e 2.522 per addestramento alla mansione; quelle dedicate alla formazione sulla qualità 821 e 180 le ore dedicate alla formazione sull’ambiente.

La suddetta formazione considera anche le ore dei lavoratori somministrati, dei tirocinanti e dei consulenti esterni non lavoratori, mentre i corsi specifici sulla sicurezza riportano le ore di formazione non pro-capite.

Parte della formazione è dedicata alle politiche e alle procedure concernenti aspetti dei diritti umani.
Nel 2017 sono stati solo 2 i lavoratori coinvolti poiché, a seguito della valutazione del rischio effettuata secondo lo standard della SA8000 2014, è stata pianificata una formazione dedicata a tutta l’organizzazione per l’anno 2018.

Il Dlgs n.231 ha introdotto nel nostro ordinamento la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”.
Tale decreto fa da capofila ad un complesso processo legislativo volto a fornire una soluzione ai problemi relativi alla corruzione (Art. 25-“Concussione e corruzione”).

A tal riguardo Deco ha individuato rischi di corruzione legati ai seguenti aspetti:

  • partecipazione a gare d’appalto (direzione commerciale, direzione aziendale, direzione tecnica);
  • concessione di liberalità e finanziamenti;
  • rapporti con la P.A. (contratti/autorizzazioni)

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 231/01 è stato interamente rivisto nell’anno in esame ed il risk Assessment ha reso necessaria l’introduzione di nuovi protocolli e l’aggiornamento di alcune procedure esistenti a seguito delle quali verrà effettuata adeguata formazione.
Per tale motivo nel 2017 non è stata svolta la formazione inerente le politiche e le procedure anticorruzione

Retribuzione e pari opportunità 

Deco ispira il suo comportamento ai più elevati standard internazionali (ad es. quelli dell’International Labour Organization), nel rispetto del proprio Codice etico e di quanto sancito dalla Convenzione 100 dell’OIL,  in merito al principio di pari retribuzione per un lavoro di uguale valore.

Nel 2017 la retribuzione mensile dei dirigenti è stata di 10.154 euro e quella dei quadri direttivi di 5.755 euro.
Deco si attiene al CCNL del settore ambiente che prevede un minimo tabellare uguale per tutti i lavoratori e che ha coinvolto l’85% del personale al 2017, in aumento del 15% nel triennio in esame.
Nel 2017 lo stipendio base mensile è cresciuto rispetto agli esercizi precedenti.

Piani pensionistici

La struttura dei piani pensionistici presentati ai lavoratori è offerta da Previambiente, “Fondo nazionale pensione a favore dei lavoratori del settore dell’igiene ambientale e dei settori affini”, che rappresenta il fondo pensione di categoria creato in attuazione dei CCNL.
La percentuale dello stipendio del lavoratore conferita nel triennio di riferimento è del 2%, mentre quella del datore di lavoro è di un fisso del 2,03%.
Il livello di partecipazione ai piani pensionistici volontari da parte dell’azienda ha riguardato, al 2017, il 45% dei lavoratori (in aumento rispetto al biennio 2015/2016).

Salute e sicurezza sul lavoro

Deco è dotata di un sistema di gestione aziendale integrato volto a realizzare il miglioramento delle performance aziendali/ambientali della propria attività, la gestione della salute e dei rischi sul lavoro oltre che del personale.
Tale sistema risponde agli standard internazionali di qualità (ISO 9001), ambiente (ISO 14001), salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (OHSAS 18001) e responsabilità sociale d’impresa(SA8000).
In particolare la BS OHSAS 18001 specifica i requisiti per un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL), per consentire ad un’organizzazione di controllare i rischi relativi alla SGSSL e migliorarne le performance.
Deco ha definito la propria politica attraverso la quale si impegna a:

  • rispettare le norme a tutela dell’occupazione, della salute e sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente;
  • diffondere all’interno e all’esterno dell’azienda una filosofia di qualità, di rispetto dell’ambiente, di tutela della salute e della sicurezza promuovendo il dialogo con le parti interessate;
  • raggiungere la soddisfazione del cliente e dei propri lavoratori e migliorare continuamente i processi, i servizi e le prestazioni aziendali per renderli sempre più efficaci ed efficienti attraverso la formazione, l’addestramento e la sensibilizzazione a tutti i livelli.

Un luogo di lavoro sano, salubre e sicuro è un prerequisito per consentire ai lavoratori di svolgere la loro attività in modo efficace ed efficiente
L’attenzione a tali aspetti è dimostrata anche dai dati relativi ai tassi di infortunio (TI) e dall’indice di gravità (IG) del 2017.
Per monitorare le prestazioni dell’ambito salute e sicurezza e riferire su eventuali incidenti, si considerano alcuni indicatori (TI, TMP, IG e TA) che sono stati rapportati al divisore 200.000, dato dal quantitativo di 50 settimane lavorative per 40 ore per 100 lavoratori.
In tal modo, il tasso che ne deriva è relativo al numero totale di lavoratori e non al numero di ore.

*) Il “tasso di assenteismo (TA)” si riferisce all’ assenza di un lavoratore per incapacità di qualsiasi tipo, non solo per malattie o infortuni sul lavoro ed esclusi i permessi autorizzati come vacanze, studio, maternità/paternità e permessi per motivi familiari

I fornitori

La catena di fornitura Deco è caratterizzata dal ricorso a fornitori nazionali ed internazionali, tali da garantire effetti positivi per l’intero territorio.
Tutti i fornitori sono tenuti ad attenersi ai princìpi contenuti nel Codice etico e ad attività di audit sia presso gli impianti Deco che presso le sedi del fornitore.
Consapevole dell’importanza del monitoraggio dell’intera catena di fornitura ai fini di una corretta valutazione degli impatti dell’organizzazione, nel 2017 Deco ha proseguito il processo di mappatura dei propri supplier iniziato nel 2016.
L’azienda, ad oggi, si avvale della collaborazione di 699 fornitori, di cui 168 “chiave” (cioè tali da esercitare un’influenza sulla qualità del servizio offerto al cliente, sull’ambiente esterno o sul luogo di lavoro), i quali impegnano una quota di valore distribuito pari a 17.841.871,59 euro.
I fornitori abruzzesi sono 100 e il valore ad essi distribuito è pari a 5.004.918,09 euro.

Ai fornitori “chiave” Deco sottopone,inoltre, un questionario volto ad ottenere informazioni circa i sistemi di qualità adottati, i sistemi ambientali e le politiche di sicurezza sul lavoro, oltre che il possesso di certificazioni e sistemi di controllo interno formalizzati.

A ciascun fornitore viene anche richiesto di sottoscrivere “L’impegno alla Responsabilità Sociale d’Impresa” così come previsto dallo standard internazionale SA8000.
Tutti i fornitori sono stati, infine, classificati a seconda del tipo di servizio/prodotto offerto, della localizzazione geografica e degli importi monetari movimentati.
I nuovi fornitori coinvolti nel 2017 sono stati sottoposti a valutazione sulle condizioni di lavoro e sul rispetto dei principi ILO.
Tra questi, solo il 30% ha fornito l’impegno scritto sulla conformità a quanto previsto dalla SA8000-2014.

Movimentazione economica Abruzzo